I principi del Metodo Pilates

corsi e terapia del corpo a Milano

I principi del Metodo Pilates

Il metodo Pilates si basa su 6 principi fondamentali:
1. La concentrazione: è elemento indispensabile per eseguire ogni tipo di esercizio e movimento. Non deve assolutamente tralasciare nessun aspetto del corpo ma, anzi, deve essere rivolta a ogni singola sua componente. È veramente importante che la persona non si concentri solo e soltanto sul tipo di azione che sta svolgendo in quel momento. La giusta concentrazione è raggiungibile attraverso una profonda attenzione al mondo interno (psiche) ed esterno (corpo). Per questo motivo durante una lezione di Pilates, la musica non sarà mai forte come nel corso di step o aerobica e sarà preferibilmente scelto un genere più tranquillo e rilassante della “discomusic”.

2. Il controllo: determina la riuscita degli esercizi e, più in generale, della vita. Insegna a non essere sempre e solo a servizio del corpo. Progressivamente, durante le lezioni, deve diventare via via sempre più completo. La respirazione, la muscolatura, il movimento, la postura, gli arti rappresentano solo una piccola parte di ciò su cui è necessario esercitare uno stretto controllo. Senza di questo, infatti, è molto alto il rischio di infortunarsi.

3. Il baricentro: il centro del corpo deve essere in possesso di tutta la forza e l’equilibrio necessari per adempiere al compito di determinare la postura dell’individuo intero. Deve pertanto essere costantemente irrobustito e rinvigorito attraverso specifici esercizi (specialmente addominali e dorsali), che ridurranno anche la tendenza alla comparsa di fastidiosi mal di schiena.
4. La fluidità del movimento: gli esercizi devono essere eseguiti con grazia e tranquillità, così come nella danza. I muscoli si tendono e lavorano all’ unisono per un risultato di grande armonia. Nessun movimento deve risultare troppo veloce o troppo lento. Secondo Pilates la fluidità deriva dalla forza del baricentro.

5. La precisione: necessaria per eseguire tutti i movimenti. Lavorando in accordo con il controllo la precisione dovrebbe garantire il perfetto bilanciamento del tono muscolare e la completa riuscita degli esercizi. Nella vita di tutti i giorni la precisione evita il dispendio di energie.

6. La respirazione: fluida, completa, profonda e adeguata al tipo di esercizio e movimento compiuto in quel momento. È necessario che sia strettamente coordinata e armonizzata con tutto il corpo e con ciò che deve affrontare.

 

 

Luca
1 Comment
  • Maggie
    Rispondi

    Articolo davvero interessante!

    13 dicembre 2011 at 14:03

Post a Comment